mal di schiena/lombalgia: le cause

Perchè ho mal di schiena? circa l'80% della popolazione italiana (fonte: Ministero della salute) si è fatto almeno una volte nella vita questa domanda. Sarebbe bello dare immediatamente la risposta, ma ovviamente la questione non è così semplice.

Frequentemente avrete letto di dischi, ernie, protrusioni, muscoli, triggerpoint, etc. come possibili cause del vostro mal di schiena. Il corpo umano è una struttura complessa dove diversi sistemi interagiscono tra loro per permetterci di vivere la nostra vita. A differenza di un'automobile, la schiena fa parte di un organismo vivo, che ogni giorno si rigenera, si modifica, si adatta.  Mentre una macchina con una gomma sgonfia è incontrollabile, il corpo umano invece può tranquillamente essere efficiente anche con un disco usurato, una protrusione o un muscolo contratto. Infatti quasi mai il mal di schiena ha una sola causa scatenante ma ci sono sempre svariati fattori che concorrono nel limitare il funzionamento del corpo. Tuttavia è impossibile sapere qual è la causa del dolore senza aver valutato la persona e indagato la tipologia di sintomi. Ma partiamo da un presupposto: in assenza di traumi o patologie concomitanti gravi il mal di schiena è una problematica che tende verso la risoluzione spontanea in circa un mese. Immaginatelo simile ad un raffreddore: viene magari un paio di volte all'anno, è fastidioso ma nessuno si preoccupa se per una o due settimane si trova con la voce nasale e il fazzoletto da naso in tasca. Per il classico mal di schiena succede lo stesso ma quello che ci mancano sono le informazioni utili su cosa fare. Così come nessuno correrebbe a torso nudo in inverno con il raffreddore, allo stesso modo non bisogna restare a letto con il mal di schiena: cercate di camminare e rimanete attivi! Tutti gli studi scientifici sono concordi nel dire che il movimento sia un'ottima prevenzione ma anche un'efficace cura. Le manipolazioni articolari sono l'altra arma per accelerare la guarigione: è possibile dare sollievo immediato ai sintomi e ritornare forti il prima possibile.

e se il mal di schiena dura da mesi o anni?